ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

il Foreign office accusa Israele e caccia un diplomatico

Lettura in corso:

il Foreign office accusa Israele e caccia un diplomatico

il Foreign office accusa Israele e caccia un diplomatico
Dimensioni di testo Aa Aa

Espulsione per un diplomatico israeliano in Gran Bretagna nell’ambito del Dubai-Gate. E’ la risposta del Regno Unito all’utilizzo di passaporti britannici nell’operazione terminata con l’uccisione del dirigente del braccio armato di Hamas, avvenuta a gennaio a Dubai.

Il ministro degli esteri britannico David Milliband ha detto davanti alla camera dei comuni che vista l’operazione sofisticata che contemplava falsificazioni di alto livello dei passaporti, è lecito vederci dietro la mano di servizi segreti statali, e ci sono fondate ragioni per credere che si tratti dei servizi segreti di Israele.
Il foreign office fa sapere di aver ottenuto assicurazioni da Israele sul fatto che questo furto di identità non si ripeterà in futuro.

Gli inquirenti di Dubai hanno identificato dapprima 11 poi 27 membri del commando con identità rubate principalmente a cittadini europei. L’omicidio di Mahmoud Al Mabouh, il leader di Hamas soffocato nella sua stanza d’albergo a Dubai, ha dato adito a una miriade di speculazioni sulle ragioni per cui il Mossad abbia agito in questo modo, con un numero sproporzionato di persone nella squadra omicida.