ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Soldati armati per le strade di Bangkok

Soldati armati per le strade di Bangkok
Dimensioni di testo Aa Aa

Rinforzate le misure di sicurezza contro le camicie rosse a Bangkok. Da oggi sono armati gli ufficiali dell’esercito thailandese davanti alle sedi del governo e delle caserme. L’esecutivo reagisce così alle proteste anti-governative del Fronte Unito per la democrazia e contro al dittatura. Le camicie rosse, sostenitrici dell’ex premier Thaksin Shinawatra sono in piazza dal 14 marzo: chiedono la caduta del governo e nuove elezioni, rifiutando il dialogo con altri se non il primo ministro Abhisit Vaejjajiva.

Il numero dei manifestanti è diminuito nel corso della protesta, ma le camicie rosse minacciano di accamparsi di fronte al palazzo del governo per altre due settimane.

“Penso che i negoziati saranno difficili. Ho sentito che Abhisit sta usando un mediatore per trattare. Dovrebbe farlo da solo. Ogni cosa dipende da lui”.

Le manifestazioni anti-governative sono state finora pacifiche e spettacolari con la raccolta di sangue di migliaia di volontari poi versato davanti ai simboli del governo.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.