ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Terremoto in Cile. Confusione sul bilancio

Lettura in corso:

Terremoto in Cile. Confusione sul bilancio

Terremoto in Cile. Confusione sul bilancio
Dimensioni di testo Aa Aa

Quante vittime ha provocato il terremoto di sabato scorso in Cile? Oggi le autorità dicono che i decessi formalmente riconosciuti sono 279, mentre fino a ieri si parlava di 802. Il governo ammette che c‘è stata una certa confusione fra il dato dei morti accertati e quello dei dispersi.

Tale confusione è destinata ad incrementare la polemica in atto. L’esecutivo è accusato di aver inizialmente sottostimato l’entità delle distruzioni nel Cile centro-meridionale e il pericolo di tsunami. La presidente uscente Michelle Bachelet si difende: “Abbiamo fatto tutto quel che potevamo per inviare i poliziotti, i pompieri e i soldati là dove era necessario e il più presto possibilie”.

Il presidente eletto Sebastián Píñera, che assumerà l’incarico la settimana prossima, evita di criticare e si dice pronto ad agire: “Il nostro futuro governo si sta organizzando per preparare un piano che ci permetta di aiutare le vittime di questa tragedia e di far fronte con efficienza alle conseguenze”.

Nel paese sono stati decretati 3 giorni di lutto nazionale a partire da domenica, mentre l’esercito pattuglia le zone colpite per evitare che si ripetano i saccheggi e gli episodi di sciacallaggio. La situazione è difficile anche perché continuano a susseguirsi forti scosse di assestamento.