ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Si aggrava il bilancio dei morti per Xynthia

Lettura in corso:

Si aggrava il bilancio dei morti per Xynthia

Si aggrava il bilancio dei morti per Xynthia
Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre sessanta morti in Europa, la Francia paga il prezzo più alto per Xynthia. Ad Aguillon-sur-Mer si registrano oltre la metà della cinquantina di vittime nel Paese. I soccorritori sono al lavoro. Cercano sopravvissuti dopo la tempesta che ha devastato la parte occidentale della Francia. Raffiche di vento, piogge torrenziali, acqua che ha raggiunto i tetti di alcune case. Qualcuno, proprio dal tetto, è riuscito a salvarsi.

L’ente che gestisce la rete elettrica ha fatto sapere che mezzo milione di case sono ancora senza elettricità e che un ritorno alla normalità è previsto entro mercoledì. Il ministro dei Trasporti francese ha affermato che quanto avvenuto, in particolare nella regione della Vandea, è una congiunzione di eventi eccezionale, che si è verificata, inoltre, di notte. Ma le polemiche sono già esplose, soprattutto in merito ai permessi edilizi nelle zone costiere.

Il presidente Nicolas Sarkozy, in visita nelle aree colpite, ha annunciato un fondo di emergenza di 3 milioni di euro. Tra i Paesi colpiti anche Germania, sei morti, Spagna, Belgio e Portogallo.