ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Myanmar. Respinto l'appello di San Suu Kyi

Myanmar. Respinto l'appello di San Suu Kyi
Dimensioni di testo Aa Aa

Aung San Suu Kyi resta in detenzione. La Corte Suprema del Myanmar ha respinto l’appello della dissidente birmana confermando la condanna a ulteriori 18 mesi di arresti domiciliari.

La laureata del premio Nobel per la pace, che ha 64 anni ha passato 14 degli ultimi 20 anni agli arresti domiciliari. L’ultima condanna le è stata comminata per aver ospitato uno statunitense che era riuscito ad arrivare nella sua abitazione attraversando a nuoto un lago sulle cui rive si trova la casa.

La conferma dei 18 mesi ai domiciliari esclude Aung San Suu Kyi dalla partecipazione alle prossime elezioni, per le quali, comunque,la giunta militare al potere a Rangoon non ha comunicato ancora alcuna data.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.