ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Accusa di genocidio per due Khmer rossi

Accusa di genocidio per due Khmer rossi
Dimensioni di testo Aa Aa

Sono stati rinviati a giudizio due dirigenti politici del regime dei Khmer rossi: Ieng Sary, ex ministro degli esteri e Nuon Chea, ideologo e “numero due” del dittatore Pol Pot, saranno processati a Phnom Penh dal tribunale patrocinato dalle Nazioni Unite.

L’accusa è di genocidio per il massacro di vietnamiti e della minoranza etnica dei Chams musulmani.

E’ la prima volta che il tribunale per i crimini di guerra commessi in Cambogia emette rinvii a giudizio con l’accusa di genocidio.

I fatti risalgono agli anni Settanta: il regime dei Khmer rossi operò dal 1975 al ’79. In quel periodo vennero trucidate due milioni di persone, pari a un quarto della popolazione.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.