ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Lo Sri Lanka cinque anni dopo lo Tsunami

Lo Sri Lanka cinque anni dopo lo Tsunami
Dimensioni di testo Aa Aa

Lo tsunami del 26 dicembre 2004 ha causato 35.000 morti e 550.000 senzatetto in Sri Lanka. Sulla spiaggia di Dickwella nel sud del Paese l’onda ha raggiunto l’altezza di un edificio di tre piani.

Questa settimana Reporter racconta il lavoro delle Ong per la ricostruzione del Paese, cinque anni dopo lo tsunami. Lo Sri Lanka è stato il Paese più colpito dopo l’Indonesia. Da allora un grande lavoro è stato compiuto dalle Ong, come a Yayawat nel sud del Paese dove Plan International ha costruito 200 abitazioni a due chilometri dalla spiaggia. Le Ong hanno anche finanziato sistemi locali di microcredito.

Il lavoro di ricostruzione resta comunque enorme. E’ necessario far ripartire il turismo, terza risorsa del Paese negli anni ’70, ora moribondo dopo lo tsunami e 37 anni di guerra civile.

Non bisogna però dimenticare che l’Est del Paese, il più colpito dallo tsunami e rimasto a lungo inaccessibile a causa del conflitto, non ha beneficiato degli aiuti umanitari.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.