ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Israele. Il governo deciso a rinforzare gli insediamenti nei Territori palestinesi

Israele. Il governo deciso a rinforzare gli insediamenti nei Territori palestinesi
Dimensioni di testo Aa Aa

Le critiche non fanno cambiare idea al governo israeliano. Presto nuove costruzioni verranno create negli insediamenti in Cisgiordania dove già vivono 300 mila coloni. La conferma è arrivata nel corso della riunione settimanale dell’esecutivo guidato da Benjamin Nethanyahu che cosi spera di mettere a tacere le critiche degli oltranzisti del Likud favorevoli a una nuova accellerazione della politica di espansione israeliana nei Territori palestinesi.

Il ministro delle infrastrutture Uzi Landau ha detto che “non c‘è nessuna ragione di congelare gli insediamenti” rinviando cosi al mittente le richieste formulate con sempre piu insistenza da Unione Europea e Stati Uniti. Gli israeliani oltre a rafforzare la presenza dei coloni in Cisgiordania vorrebbero proseguire la costruzione di una dozzina di nuove enclaves a Gerusalemme est. Dal Cairo il presidente palestinese Mahmoud Abbas non ha tardato a rispondere alla nuova dura presa di posizione israeliana. “Al momento” – ha detto Abbas – “non ci sono le basi per un incontro a tre con Obama e Netanyahu”. La futura moratoria ventilata dal premier israeliano riguardo alla costruzione di nuove colonie sembra piu che altro una tattica per arginare le critiche e far digerire agli occientali la politica del fatto compiuto
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.