ULTIM'ORA

Alghe tossiche in Bretagna, la protesta dei sindaci

Alghe tossiche in Bretagna, la protesta dei sindaci
Dimensioni di testo Aa Aa

I sindaci della Bretagna chiedono misure contro le alghe tossiche. Il problema esiste da oltre trent’anni e nei giorni scorsi la morte di un cavallo ha rilanciato i timori.

L’animale è morto sulla spiaggia di Saint-Michel-en-Greve per le esalazioni emanate dalle alghe in decomposizione. Il fenomeno delle alghe verdi, particolarmente diffuso nel dipartimento bretone di Cotes d’Armor, è legato all’inquinamento delle acque provocato dall’agricoltura e dall’allevamento intensivi. Le alghe emanano idrogeno solforato, un gas molto velenoso: studi recenti hanno dimostrato la presenza di questo elemento in quantità elevate, potenzialmente mortali. Le associazioni ecologiste hanno esortato a firmare querele individuali contro il prefetto del dipartimento, accusato di non aver preso nessuna misura. Nel 2007 lo Stato francese è stato giudicato responsabile della proliferazione delle alghe sul litorale bretone.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.