ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Un libro mette sotto accusa il ministro degli esteri Bernard Kouchner

Un libro mette sotto accusa il ministro degli esteri Bernard Kouchner
Dimensioni di testo Aa Aa

Si difende il ministro degli esteri francese, il socialista Bernard Kouchner, dopo che un libro uscito oggi lo accusa di conflitto di interessi tra le sue funzioni governative e consulenze fornite in passato a diversi paesi africani. Le accuse sono formulate nel libro “Il mondo secondo K” di Pierre Péan.

Chiamato a spiegarsi oggi davanti al Parlamento, Kouchner ha parlato di un attacco grottesco e nauseabondo. “Mai, ha detto, né in Gabon né altrove, ho approfittato delle mie funzioni ministeriali. Non ne avevo bisogno. Mai c‘è stata sovrapposizione di ruoli. Mai. Le mie azioni nel campo della sanità erano legali, legittime, trasparenti e, mi si consenta, morali.” La pensa diversamente l’autore dell’inchiesta. “C‘è una certa differenza, dice, tra il cavaliere senza macchia che sulla morale repubblicana ha basato la sua immagine, e la realtà, che ne fa un cavaliere un po’ meno senza macchia.” A Kouchner, fondatore di Medici senza Frontiere, si rimprovera per esempio di aver sollecitato presso il presidente gabonese il pagamento di fatture emesse da società di cui lui era consulente. .
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.