ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Topolanek di fronte all'europarlamento

Topolanek di fronte all'europarlamento
Dimensioni di testo Aa Aa

Mercoledì il premier ceco Mirek Topolanek parlerà di fronte agli eurodeputati, illustrando l’agenda della presidenza per i prossimi sei mesi.

Messa alla prova da due crisi, come quella del gas e quella in Medio Oriente, la presidenza ha riscosso il plauso di molti eurodeputati. Daniel Cohn-Bendit, il copresidente dei verdi: “La presidenza ceca è iniziata bene, ha contato sull’Europa, si è comportata da vera presidenza. Dal momento che l’Europa è una forza e una realtà, la presidenza ha potuto giocare il suo ruolo di mediatore tra Russia e Ucraina, facendo il suo lavoro”. Più cauto ma sempre positivo il leader del Ppe Joseph Daul: “Credo che la presidenza ceca farà un buon lavoro, è sempre nei momenti di crisi che si riconoscono i migliori generali. Giudicheremo alla fine del mandato, ma l’inizio è stato positivo”. Sembra invece già in campagna elettorale Graham Watson, presidente dei liberali. “Non vedo l’ora di lavorare insieme a questa nuova presidenza e lavorare su temi la direttiva sulle ore lavorative settimanali, come sul taglio dei costi per inviare i messaggini con il telefonino, tutte cose importanti per i cittadini”. Tra le sfide maggiori della presidenza ottenere l’assicurazione da Dublino di un secondo , per quanto rischioso, referendum sul trattato di Lisbona.