ULTIM'ORA

Prestiti per 13,4 miliardi a Chrisler e Gm

Prestiti per 13,4 miliardi a Chrisler e Gm
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

4 miliardi di dollari a Chrisler e quasi 9 e mezzo a General Motors: la Casa Bianca corre in aiuto dei colossi dell’auto di Detroit con prestiti per un totale di 13,4 miliardi di dollari, disponibili subito, tra dicembre e gennaio, e poi ancora altri 4 miliardi in febbraio. Si tratta di fondi ricavati dal piano destinato originariamente a salvare le banche.

Il presidente George Bush: “Questi prestiti forniscono aiuto in due modi. Primo, diamo ai costruttori tre mesi di tempo per attuare dei piani di ristrutturazione e tornare ad essere delle società finanziariamente sostenibili, come crediamo sia possibile. In secondo luogo, se con la ristrutturazione non si riesce ad evitare la bancarotta, questi prestiti permettono di fare i passi legali e finanziari necessari per passare all’amministrazione controllata, secondo il capitolo 11, e per una prospettiva di successo sul lungo termine”. Lo Stato ha posto una serie di condizioni severe per il risanamento delle società, che si impegnano a risarcire il debito. Tra le promesse di Gm e Chrysler, anche un taglio a stipendi e benefit dei dirigenti. La terza sorella in difficoltà, la Ford non riceverà invece subito gli aiuti, perchè non ha segnalato problemi immediati di liquidità.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.