Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Nuovi colpo dei pirati somali, sequestrate tre imbarcazioni

Nuovi colpo dei pirati somali, sequestrate tre imbarcazioni
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

I pirati colpiscono ancora al largo delle coste somale, proprio sotto il naso della flotta militare internazionale, impadronendosi di un peschereccio tailandese e di due cargo, uno greco e l’altro proveniente da Hong Kong.

Attacchi che confermano l’estrema difficoltà, per le forze navali della Nato e dell’Unione europea, di garantire la sicurezza delle rotte nel golfo di Aden, dove sabato scorso i pirati hanno messo a segno il loro colpo più clamoroso, sequestrando la superpetroliera Sirius Star.

La società saudita Aramco, proprietaria del carico da 100 milioni di dollari, non ha ancora confermato se sia stato chiesto un riscatto per il greggio e per i venticinque uomini dell’equipaggio.

Da martedì, la nave è alla fonda davanti al porto somalo di Harardere, al largo della regione semiautonoma del Puntland. I funzionari locali si difendono così dall’accusa di non fare abbastanza contro la pirateria: “In passato abbiamo condotto operazioni militari per liberare le navi sequestrate e il loro equipaggio, ma per farlo abbiamo bisogno di ottenere il consenso dell’armatore e dei governi dei paesi da cui provengono i membri dell’equipaggio”.

Intanto, otto uomini catturati la settimana scorsa nel golfo di Aden dalla Royal Navy sono stati condotti davanti a un tribunale di Mombasa, in Kenya, per rispondere di atti di pirateria.

La flotta indiana è finora l’unica ad aver affondato, questa mattina, un’imbarcazione pirata.