Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

G20: tutti d'accordo: no al protezionismo, misure globali contro la crisi.

 G20: tutti d'accordo: no al protezionismo, misure globali contro la crisi.
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Misure concrete entro il 31 marzo.Con questo auspicio si è concluso il summit del G20, il vertice dei paesi industrializzati e delle economie emergenti dedicato alla crisi economica e finanziaria. Il documento finale contiene un’intesa sui metodi da seguire per uscire dalla crisi, da dove emerge un chiaro rifiuto al protezionismo. I leader si sono anche accordati per rendere i mercati più trasparenti, come ha detto il presidente americano Bush: Tutti i paesi intendono agire per rendere i mercati finanziari più trasparenti e affidabili. La trasparenza è molto importante per gli investitori”.

Un punto che vede d’accordo Unione Europea e Stati Uniti. Secondo il primo ministro britannico Gordon Brown servono misure fiscali e monetarie per stimolare la domanda interna dei Paesi, proposte concrete per la sorveglianza, la trasparenza e la regolamentazione dei mercati”.

In poche parole, come ha precisato anche il presidente francese Nicolas Sarkozy serve una nuova governance dell’economia mondiale, perchè c‘è bisogno di lavorare ancora per stabilizzare i mercati e sostenere la crescita economica.

Per quanto riguarda la riforma del capitalismo, saranno i ministri delle Finanze a stilare entro il 31 marzo proposte precise per aumentare la vigilanza sui mercati finanziari. Proposte che saranno discusse nel prossimo G20 che si svolgerà a Londra in aprile.