Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Slittano le elezioni, parlamento nel caos

 Slittano le elezioni, parlamento nel caos
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Non ci saranno le elezioni anticipate previste in Ucraina a dicembre. L’annuncio è del capo dello stato Viktor Yushenko ha gettato il parlamento nel caos.

Ieri alla Rada i deputati del “Blocco Timoshenko” e quelli fedeli al presidente Yushenko sono arrivati alle mani. Poi hanno votato le dimissioni del presidente del parlamento Arseny Yatseniuk , che ha detto: “la democrazia è stata e continua ad essere minacciata. Cio’ che è accaduto oggi in parlamento lo dimostra. L’importante è non seppellire anche la democrazia nel funerale del parlamento ucraino”.

Yatseniuk, considerato vicino a Yuschenko, aveva già presentato da due mesi le proprie dimissioni, mai ratificate dal presidente ucraino.

Della tensione in aula e della messa alla porta del presidente dell’Assemblea, la premier Yulia Timoshenko ha accusato il suo ex alleato e attuale capo dello stato, Viktor Yushenko.

Secondo quest’ultimo rispetto alla scelta del nuovo governo è propritario fronteggiare la situazione finanziaria. Secondo molti osservatori invece l’obiettivo è acuire la crisi per favorire lo scioglimento anticipato delle camere.