ULTIM'ORA

Elezioni Usa, i due candidati puntano sugli Stati "grandi elettori"

 Elezioni Usa, i due candidati puntano sugli Stati "grandi elettori"
Dimensioni di testo Aa Aa

Ci crede davvero, Barak Obama. Secondo una media dei vari sondaggi, ha oltre 6 punti di vantaggio, superando la soglia del 50% nelle intenzioni di voto degli americani.

Oggi i due candidati hanno entrambi tenuto i loro meeting in Pennsylvania, uno degli stati-chiave, sotto la pioggia.

“Questa ultima settimana non possiamo permetterci di rallentare, o di restare seduti”, ha detto Obama. “Anche se c‘è pioggia o neve noi usciremo e voteremo, perche’ la posta in gioco è troppo alta”.

E’ McCain a giocare il tutto per tutto in questo rush finale, che lo vede, come accade ormai da settimane, il grande inseguitore: una posizione da cui tenta di uscire con la retorica della comparazione.

“Il senatore Obama sta correndo per diventare il ridistributore in capo”, ha affermato dal podio. “Io sto correndo per essere il comandante in capo. Il senatore Obama sta correndo per spargere ricchezza, io per creare ricchezza”.

La Pennsylvania conta 21 collegi strategici, detti “grandi elettori”, che in tutta l’America sono 538. Per salire alla Casa Bianca, ne sono necessari almeno 270.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.