ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Croazia e Albania a un passo dalla Nato, è la "ostpolitik" di Bush

Croazia e Albania a un passo dalla Nato, è la "ostpolitik" di Bush
Dimensioni di testo Aa Aa

Si rafforza la presenza dell’Alleanza Atlantica nei Balcani. E’ stato firmato ieri, alla Casa Bianca, un protocollo d’intesa che avvicina ulteriormente alla Nato Croazia e Albania. Un passaggio importante, messo a segno dal presidente Bush a pochi giorni dal termine del suo mandato, con una più ambiziosa prospettiva.

“Oggi ribadisco l’impegno dell’America nei confronti dell’aspirazione alla Nato di Ucraina, Georgia, Bosnia-Herzegovina e Montenegro”, ha detto Bush nel corso della cerimonia della firma. “La porta della Nato rimane aperta anche per la Serbia, se sceglierà questa strada. Tutte queste nazioni hanno a cuore le benedizioni della libertà, perché’ ricordano le sofferenze della tirannia”.

Al summit di Bucarest di aprile, i paesi membri della Nato aprirono ulteriormente la strada agli Stati dell’est europeo. Per completare l’adesione di Croazia e Albania, le 26 nazioni Nato dovranno ratificare il protocollo firmato ieri.

L’espansione dell’Alleanza Atlantica ad est è avversata da Mosca, già irritata con Washington per l’allestimento degli scudi anti-missile nella Repubblica Ceca e in Polonia.

Per non parlare delle forti tensioni determinate dalla prospettiva di un’adesione all’Allenza di Georgia e Ucraina. Tensioni che hanno fatto da sfondo agli scontri di agosto tra Russia e Georgia.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.