ULTIM'ORA
This content is not available in your region

I vertici delle istituzioni austriache alle solenni esequie di Jorg Haider

I vertici delle istituzioni austriache alle solenni esequie di Jorg Haider
Dimensioni di testo Aa Aa

Funerali di stato e una folla straordinaria per l’ultimo saluto a Jorg Haider, il leader dell’estrema destra austriaca morto in un incidente stradale sabato scorso.

A Klagenfurt, capoluogo della Carinzia di cui Haider era il governatore, si sono ritrovati in tanti: diverse decine di migliaia di cittadini, ma anche i vertici istituzionali: dal capo dello stato Fischer al premier uscente Gusenbauer al leader dell’opposizione Schuessel.

Esponenti politici lontani per formazione e ideali dall’Haider ostentatamente filonazista e xenofobo, ma, come il primo ministro, commossi davanti al suo feretro. “Oggi, qui, da ogni campo politico, esprimiamo rispetto e riconoscenza. Jorg Haider, hai voluto molto e non tutto ti è riuscito, ma molte, molte, molte persone oggi ti ringraziano”.

Presenti anche delegazioni provenienti dall’estero, tra le quali anche una della vicina regione italiana del Friuli Venezia Giulia, mentre tra gli invitati c’era anche Said Gheddafi, figlio del presidente libico.

La celebrazione solenne si è svolta in tutta tranquillità, grazie a un servizio d’ordine di mille agenti, che erano stati mobilitati nel timore di manifestazioni della destra estrema, che però non ci sono state.