Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

La lotta al commercio dell'oppio la priorità degli Stati Uniti in Afghanistan, remissivi i partner Nato

La lotta al commercio dell'oppio la priorità degli Stati Uniti in Afghanistan, remissivi i partner Nato
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Più soldati, più soldi e un nuovo impegno nella lotta contro il traffico di droga. Questo è ciò che gli Stati Uniti hanno chiesto alla Nato in riunione a Budapest.

Le proposte hanno creato non poche divisioni tra i 26. La nuova frontiera della lotta all’oppio e ai suoi laboratori di trasformazione non trova d’accordo Germania, Italia e Spagna che temono i rischi per soldati e popolazione civile.

Ma secondo il segretario alla difesa americano significherebbe sottrarre ai Taleban dai 60 agli 80 miliardi di dollari l’anno. “Nessuno nell’alleanza vuole danneggiare i campi o i contadini- ha detto Robert Gates – possiamo combattere i signori della droga interrompendo il fiume di denaro che finanzia i Taleban, questo mi pare uno sforzo di sicurezza legittimo”.

L’appello degli Stati uniti è anche per l’invio di ulteriori altri 12 mila soldati a dare man forte ai 47 mila della missione Isaf. I membri europei si sono mostrati riluttanti anche a questa proposta, difficile dire si’ in tempi di generale crisi economica.