Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Misure straordinarie per tutelare le banche europee: le propone la Commsssione di Bruxelles

 Misure straordinarie per tutelare le banche europee: le propone la Commsssione di Bruxelles
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Reazione dell’Europa all’ondata di nazionalizzazioni bancarie. Bruxelles propone nuove regole per contenere l’effetto domino e introduce nuovi requisiti in termini di capitale, puntando a ridurre i rischi legati all’esposizione creditizia, e a rafforzare la vigilanza sugli istituti che operano in più paesi dell’Unione Europea.

Charlie McCreevy, commissario al mercato interno si è cosi’ espresso in conferenza stampa: “Le nuove regole vincoleranno il prestito da parte delle banche a terzi o ad altre banche. Tutto questo può sembrare paradossale in tempi di scarsa liquidità. Vorrei pero’ chiarire che non è nostra intenzione eliminare il prestito interbancario, ci assicuriamo semplicemente che un istituto di credito non riponga tutti i suoi attivi in un unico paniere.”
Per chi non osserva le regole, sono previste pesanti sanzioni.

Poteri straordinari sono stati attribuiti a Neelie Kroes, commissario europeo alla concorrenza. “Le regole sugli aiuti pubblici fanno parte della soluzione, non sono parte del problema, ha detto. Le nuove regole verranno applicate dalla Commissione in modo equo e obiettivo, ed è un contributo alla reazione europea alle minacce che pesano sulle singole istituzioni finanziarie e sulla stabilità del sistema finanziario nel suo insieme.”

Al fine di accelerare la reazione alla crisi, la Kroes, in stretta collaborazione col presidente della Commissione Barroso e di due altri commissari, potrà prendere decisioni che solitamente sono prese dall’insieme della Commissione.

In ballo ci sono gli aiuti pubblici che alcuni stati membri stanno erogando e per i quali occorrerebbe l’OK della Commissione.