Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

L'Osce boccia le elezioni in Bielorussia, "non rispettano pienamente gli standard internazionali"

L'Osce boccia le elezioni in Bielorussia, "non rispettano pienamente gli standard internazionali"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Mancanza di trasparenza, scarso rispetto degli standard democratici. L’Osce ha bocciato le elezioni bielorusse che sanciscono l’assenza dell’opposizione in parlamento. Solo miglioramenti marginali secondo l’Osce che ha affermato che solo un terzo degli osservatori ha potuto assistere allo spoglio.

A denunciare i brogli l’opposizione, che domenica ha manifestato in piazza d’ottobre a Minsk, guidata da Alexander Kozulyn e Alexander Milinkievich.

Secondo lo spoglio definitivo i candidati filogovernativi hanno vinto in tutte le circoscrizioni. Per l’opposizione il governo, ammettendo suoi candidati alla competizione elettorale, ha solo gettato fumo negli occhi. “Una parte dell’Europa sperava fosse possibile negoziare con il presidente Lukashenko”, ha detto uno dei leader dell’opposizione Anataloly Lebedko. “La nostra posizione è stata chiara e immutabile: per noi questa campagna non è né equa né legittima, visto che solo lo 0,05 per cento dei nostri ha potuto far parte delle commissioni che hanno scrutinato i voti”.

Accusato dai Paesi occidentali di aver calpestato, in quattordici anni al potere, le libertà fondamentali dei bielorussi, Lukashenko, sostiene di aver organizzato elezioni libere e eque. Nessuna elezione nel Paese, da allora, è stata considerata tale dall’Occidente.