ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Dopo il tracollo elettorale pioggia di critiche per la strategia dei partiti di governo

Dopo il tracollo elettorale pioggia di critiche per la strategia dei partiti di governo
Dimensioni di testo Aa Aa

Vienna il giorno dopo il terremoto elettorale.
I leader del partito socialdemocratico e consevatore ringraziano gli elettori. Un gesto dovuto, ma il tentativo di riannodare i fili del dialogo con l’opinione pubblica arriva troppo tardi.
Come spiega una giovane elettrice della capitale “i grandi partiti si sono dimostrati arroganti, non si sono curati di ascoltare gli umori della gente. Si sono limitati a farsi la guerra senza capire che in questo modo avrebbero provocato la fuga di molti elettori”

i giornali parnano di “vittoria con lividi” per i socialdemocratici che dovranno provare a formare un governo visto che sono il primo partito ma che, in termini di voti, ottengono il peggior risultato di sempre.

L’estrema destra invece sfiora, unita, il 30%.
Nove anni fa l’arrivo di Haider al governo suscito’ un ondata di sdegno nel resto d’Europa. Oggi lo scenario potrebbe ripetersi. Con Haider o con il suo concorrente e rivale Heinz Christian Strache