ULTIM'ORA

Livni al lavoro per formare un nuovo esecutivo

 Livni al lavoro per formare un nuovo esecutivo
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Tempo di mettersi al lavoro per Tzippi Livni, e non sarà un lavoro facile.

La nuova leader di Kadima ha 42 giorni per formare il nuovo esecutivo israeliano e per assicurare la stabilità del suo partito, dopo avere strappato ieri la nomina per una manciata di voti al suo rivale Shaul Mofaz.

Domani la Livni incontrerà i rappresentati degli altri partiti politici per formare la coalizione di governo.

Se ce la farà sarà la prima donna a guidare Israele dopo Golda Meir. Diverse le reazioni tra i cittadini israeliani:

“Le auguro davvero il meglio, e che riesca a portare la pace in Israele. Sarebbe ora”.

“Spero solo che Tzipi Livni sia abbastanza forte
per fare tutto ciò che deve per guidare Israele. Non è facile. E per una donna è anche più duro”.

La linea politica di Livni è considerata relativamente più morbida, meno da “falco” rispetto al suo ex rivale Mofaz. Un difetto, secondo questi coloni a Ofra in Cisgiordania.

“Siamo molto dispiaciuti del fatto che Tzipi Livni sia stata eletta. Non è più la Tzipi Livni che conoscevamo, Ultimamente ha preso posizioni sbagliate. Temo che Israele non sarà più abbastanza forte. Proprio ora siamo molto preoccupati qui a Ofra per le nostre case e per la situazione generale del nostro paese”.

Se Livni non riuscirà a formare un esecutivo si andrà a elezioni anticipate. Nel frattempo sarà Ehud Olmert a sbrigare gli affari correnti.
L’ex premier dovrebbe rassegnare domenica le dimissioni in modo ufficiale.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.