Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Le banche centrali di Usa ed Europa in soccorso dei mercati, ma la tempesta non si placa

 Le banche centrali di Usa ed Europa in soccorso dei mercati, ma la tempesta non si placa
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

La banca centrale americana va al capezzale dei mercati finanziari. La Federal Reserve è dovuta intervenire ancora massicciamente nel tentativo di dare stabilità.

E come la Fed sono intervenute anche le altre banche centrali più importanti al mondo: la Banca centrale europea, la Banca d’Inghilterra e la Banca del Giappone.

Ingenti i quantitativi di denari immessi: la Fed
ha sborsato 126 miliardi di euro, la Banca del Giappone 43, la Bce 28, la Banca di Inghilterra 10 e la Banca Nazionale Svizzera 7.

E stavolta ha immesso soldi anche il Tesoro americano, che ha concesso 70 miliardi di euro alle richieste delle banche.

“Credo che i mercati si stabilizzeranno, in questo momento c‘è molta iperattività e un forte scetticismo – dice questo analista – . Tutto sembra essere messo in questione, i sistemi bancari, i meccanismi di tutela, tutto. Ma a mio parere è esagerato”.

L’intervento delle principali banche centrali non è, però, servito a riportare la calma dopo la tempesta che da lunedì imperversa sui mercati finanziari. Dopo un’apertura positiva, le principali borse del europee hanno chiuso in perdita.

Milano cede quasi un punto percentuale, Londra lo 0,7%. Unica eccezione, la positività Francoforte.