ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alitalia, le ore decisive

Alitalia, le ore decisive
Dimensioni di testo Aa Aa

Si apre lo spiraglio decisivo per Alitalia. Convocato dal Ministro del lavoro Maurizio Sacconi il sindacato piloti. Finora aveva seguito da spettatore l’ evolversi delle trattative per la definizione nuovo piano industriale e del contratto di lavoro. Secondo il piano condiviso da governo, Cai e sindacati confederali la nuova Alitalia potrà contare su un capitale iniziale di un miliardo di euro. 12500 in tutto i dipendenti. Una vera cura dimagrante. La flotta acquisirà 60 nuovi aeromobili, piu’ piccoli e a minor consumo.

In serata l’incontro a palazzo Chigi con i leader di CGILCISLUILUGL, per la firma dell’accordo quadro definitivo. “Abbiamo fatto abbastanza, dice Luigi Angeletti della UIL, abbiamo salvaguardato la stragrande maggioranza dei dipendenti di Alitalia, e abbiamo garantito agli altri l’80% della retribuzione, una condizione che non ha eguali con gli altri lavoratori italiani”

il governo preme per rispettare i tempi, tenendo conto che che l’offerta della Cai scade il 30 novembre. “E’ una lotta contro il tempo e sarebbe colpevole- dice il Ministro del Lavoro Maurizio Sacconi- se arrivassimo a risolvere tutti questi nodi troppo tardi spero che tutti siano ancora consapevoli dei tempi brevi”

L’accelerazione sarebbe necessaria per espletare tutte le procedure comprese quelle europee e gli accordi internazionali.