ULTIM'ORA

Poliziotto georgiano ucciso nei pressi di posto di blocco russo al confine con Ossezia del Sud

 Poliziotto georgiano ucciso nei pressi di posto di blocco russo al confine con Ossezia del Sud
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Strascichi di violenza in Georgia, dove stamane un agente di sicurezza georgiano è stato ucciso a qualche centinaio di metri da un posto di blocco nei pressi della zona cuscinetto controllata dalla Russia, a sud dell’Ossezia meridionale.

Le forze russe, cosi’ come le autorità separatiste sudossete, se ne dicono estranee. L’uccisione potrebbe essere una conseguenza delle rivalità tra polizia ed esercito georgiano.

Nel vertice straordinario di Mosca, lunedi’ scorso, la Russia ha accettato la richiesta dell’Unione Europea di ritirare entro un mese i suoi uomini dalle cosiddette “zone di sicurezza” che occupa all’esterno delle regioni dell’Ossezia del Sud e dell’Abkhazia. Ieri in un villaggio nei pressi di quest’ultima la popolazione georgiana festeggiava l’annuncio rimuovendo un cartello col nome Abkhazia.

Oggi il ministro degli esteri russo Lavrov ha escluso, a sorpresa, la presenza di osservatori dell’Unione Europea nelle repubbliche separatiste, contraddicendo Nikolas Sarkozy, presidente di turno dei Ventisette.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.