Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Ike colpisce Cuba, centinaia di migliaia gli evacuati

 Ike colpisce Cuba, centinaia di migliaia gli evacuati
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Con venti a quasi duecento chilometri orari, l’uragano Ike ha toccato Cuba. Sull’isola, dove la devastazione di Gustav è ancora evidente, centinaia di migliaia di persone sono state evacuate e lo stato di massima allerta permane. Ike oscilla tra categoria tre e quattro nella scala di cinque punti che misura l’intensità degli uragani. Le piogge torrenziali che ha portato hanno già causato numerosi allagamenti.

L’occhio del ciclone ha toccato la parte orientale di Cuba e ora si teme per l’Havana. Secondo gli esperti, Ike dovrebbe infatti attraversare l’isola da est ad ovest per poi continuare il suo corso nel Golfo del Messico, verso le coste statunitensi. Prima di colpire Cuba, l’uragano Ike ha fatto una cinquantina di morti ad Haiti, già pesantemente colpita da Hanna: i morti sono stati circa cinquecento.

Ike dovrebbe lasciare Cuba domani. Secondo l’Istituto di Meteorologia cubano, è la prima volta che due uragani di una tale potenza, Gustav e Ike, colpiscono l’isola in un intevallo di tempo così breve.