ULTIM'ORA

Centinaia i iniziative in tutto il mondo per chiedere a Pechino il rispetto dei diritti umani

 Centinaia i iniziative in tutto il mondo per chiedere a Pechino il rispetto dei diritti umani
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Si moltiplicano dall’India all’Europa occidentale, passando dalla stessa Cina le mobilitazioni di protesta in vista dell’apertura dei Giochi Olimpici di Pechino.

A Dharmsala, in India, migliaia di esuli tibetani hanno sfilato per le strade della città intonando preghiere.

A Taiwan è stata organizzata una veglia per denunciare la repressione dei diritti umani in Cina. Almeno cinquecento manifestanti sono stati arrestati.

In Europa la mobilitazione più importante si è svolta a Berlino dove alcuni sostenitori della causa tibetana e della minoranza musulmana uighur dello Xingjiang hanno cercato di consegnare una petizione all’ambasciata cinese.

Anche i manifestanti per i diritti umani di Washington hanno scelto come concentramento la rappresentanza cinese. Sui loro cartelli un unico slogan: proteggere la libertà di espressione e la libertà religiosa in Cina, e nel Tibet occupato.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.