ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia, rapiti tre turisti tedeschi

Turchia, rapiti tre turisti tedeschi
Dimensioni di testo Aa Aa

Tre alpinisti tedeschi sono stati rapiti in Turchia, durante una scalata del monte Ararat. L’azione – secondo quanto riferito da un funzionario locale – sarebbe stata compiuta da cinque militanti del Pkk, il Partito dei Lavoratori del Kurdistan.

Gli ostaggi – tre uomini di 33, 47 e 65 anni, provenienti tutti dalla Baviera – sarebbero stati scelti a caso, dai rapitori, tra il gruppo di 13 alpinisti impegnati da qualche giorno nella scalata del monte biblico, situato nella provincia d’Agri, vicino ai confini con l’Iran e l’Armenia. I rapitori li hanno sopresi nel loro campo base, a oltre tremila metri d’altezza.

“I tre cittadini tedeschi sono stati rapiti nell’est della Turchia” ha affermato il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier. “Martedì notte abbiamo subito riunito l’unità di crisi del Ministero. Il team è in contatto con le autorità turche”.

Il Pkk è considerato un’organizzazione terroristica da Turchia, Stati Uniti e Unione Europea. Da anni lotta a favore dell’autonomia curda. Si pensa che il rapimento sia una reazione alle mosse del governo tedesco contro le associazioni e i simpatizzanti del Partito. Tra queste, la recente chiusura degli uffici tedeschi di un’emittente televisiva curda vicina al Pkk.