Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Gb: rischio di scissione nella Chiesa anglicana dopo voto su donne sacerdote

 Gb: rischio di scissione nella Chiesa anglicana dopo voto su donne sacerdote
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il primo reale passo per la rivoluzione nella Chiesa Anglicana in Gran Bretagna è stato compiuto. Ma le conseguenze del voto delle tre camere del Sinodo, a favore della consacrazione vescovile delle donne sacerdote, non si faranno attendere. Il sinodo, riunito a York, ha visto contrapporsi conservatori e liberali.

Il dibattito, in alcuni momenti molto teso, si è protratto per sei ore. Alcuni rappresentanti dell’ala conservatrice sono anche scoppiati in lacrime.

I tradizionalisti non sembrano pronti a recedere. Sarebbero addirittura 1.300 i membri del clero pronti ad abbandonare la chiesa anglicana. Chi mantiene i toni diversi è l’arcivescovo di Cantenbury, Rowan Williams, conosciuto per le sue idee progressiste:

“Mi dispiace molto di dover di sentire questi interventi che umiliano le donne che verranno poi in futuro nominate vescovo”.

La Chiesa cattolica non ha ben reagito al voto di York: il Vaticano in un comunicato ha precisato che la decisione costituira’ ‘‘un nuovo ostacolo alla riconciliazione”. Preoccupazione anche dalla Chiesa ortodossa malgrado l’iter per vedere la prima donna vescovo è comunque molto lungo. Non sarà prima del 2014.