Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Barack Obama stasera potrebbe auto-proclamarsi vincitore delle primarie

 Barack Obama stasera potrebbe auto-proclamarsi vincitore delle primarie
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il pretendente repubblicano alla Casa Bianca John McCain ha attaccato frontalmente Barack Obama considerandolo ormai il candidato ufficiale dei democratici: una strategia che sembra suggerita non tanto dall’andamento delle primarie ma dai sondaggi che descrivono il senatore di colore come più facile da battere rispetto a Hillary Clinton.

“Il senatore Obama ha ripetutamente affermato la sua intenzione di incontrare il presidente dell’Iran senza nessuna precondizione. E questo dimostra tutta la sua inesperienza e imprudenza”.

Obama dal canto suo ribatte associando il nome di McCain a quello di George Bush nella speranza che l’immagine di quest’ultimo lo trascini in basso negli indici di popolarità.

“L’Iran è molto più potente ora di quanto non lo fosse alcuni anni fa e questo a causa della linea Bush-McCain di combattere una guerra infinita in Iraq rifiutando di avviare trattative diplomatiche dirette con l’Iran.”

Barack Obama e Hillary Clinton si scontreranno di nuovo questa sera in due nuovi stati. Il senatore di colore, stando a indiscrezioni, potrebbe autoproclamarsi il vincitore delle primarie democratiche se – come ci si attende – vincerà in Oregon.

Benché sui criteri per il conteggio del numero dei delegati non ci sia accordo fra i due campi, Obama sostiene che gliene mancano solo 17 per ottenere la nomination. Stasera dovrebbe conquistarne una cinquantina.