Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

L'indipendenza del Kosovo favorirebbe gli ultranazionalisti serbi

 L'indipendenza del Kosovo favorirebbe gli ultranazionalisti serbi
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

La secessione kosovara rischia di allontanare la Serbia dall’Europa e di favorire gli ultranazionalisti alle prossime presidenziali. Per questo Bruxelles, che spera nella rielezione a capo dello Stato del filo-occidentale Boris Tadic, non vuole che l’indipendenza venga proclamata prima dell’inizio di febbraio, quando si terrebbe l’eventuale ballottaggio.

Altro capitolo delicato è l’Accordo di stabilizzazione e di associazione con l’Unione Europea: la firma è prevista a fine mese ma il primo ministro serbo Vojislav Kostunica, che è su posizioni più radicali del presidente della repubblica, ha detto che si opporrà se Bruxelles non rinuncerà a dispiegare sue truppe in Kosovo.

I serbi sembrano compatti. “Non ci sono speranze che possiamo raggiungere un accordo con Thaci – dice una signora serba -. Scelgono sempre qualcuno che è stato pesantemente coinvolto negli scontri del 1999”.

“E’ inevitabile che gli albanesi eleggano primo ministro un noto criminale di guerra – aggiunge un altro connazionale – E’ una scelta che si commenta da sola”.

La posizioni sembrano inconciliabili. Una secessione provocherebbe quasi sicuramente anche una crisi di governo in Serbia, con l’emarginazione dei filo-europei.