Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Messico sommerso dalla pioggia, 25mila sfollati nello Stato di Tabasco

Messico sommerso dalla pioggia, 25mila sfollati nello Stato di Tabasco
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Piogge torrenziali e inondazioni senza precedenti stanno sconvolgendo il Messico meridionale, in particolare il Chiapas e soprattutto lo Stato di Tabasco. Qui mezzo milione di abitanti è rimasto senza tetto, le città sono sommerse da una massa d’acqua che in alcuni casi arriva a coprire gli alberi e i tetti delle case. Gli abitanti cercano di mettersi in salvo nuotando nella melma. Il 70 per cento del territorio è allagato, la quasi totalità della produzione agricola è distrutta.

Anche il presidente Felipe Calderon si è recato sul posto per valutare i danni e dare una mano simbolica alla popolazione. Ma i mezzi della Protezione civile e gli argini eretti non bastano di fronte alle dimensione del fenomeno. Intanto si sta spostando verso nord-est la tempesta tropicale Noel, che ha appena lasciato Cuba dove ha provocato danni, ma non ha fatto vittime.

La situazione è particolarmente critica nella Repubblica Dominicana, dove al momento i morti sono oltre 56 e non si contano i dispersi. “La casa era quasi piena di acqua, siamo stati costretti a nuotare per uscire – dice una abitante di Maimon – . Ho perso tutto, non ho più niente ora”.

Una quarantina di centri abitati sono rimasti isolati a causa del crollo dei ponti. Oltre seimila abitazioni sono distrutte, circa 25mila persone sono state sfollate. Il presidente, Leonel Fernandez, ha decretato lo stato di emergenza nazionale.