ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, le vittime degli incendi si avvicinano a 60

Lettura in corso:

Grecia, le vittime degli incendi si avvicinano a 60

Grecia, le vittime degli incendi si avvicinano a 60
Dimensioni di testo Aa Aa

Si fugge dalle fiamme, nel tentativo di mettersi in salvo. Sono ore terribili per la Grecia, alle prese con la violenza degli incendi che non accenna a placarsi. Il bilancio delle vittime si avvicina a sessanta, ma potrebbe aumentare di ora in ora. Chi non è partito, lotta per salvare la propria casa. La popolazione civile è costretta a fare da sé. Perché nonostante l’appoggio dei militari, i vigili del fuoco sono in numero nettamente insufficiente. Il ministero della cultura ha dichiarato che il sito archeologico di Olimpia per il momento è salvo. Ma la situazione è in continua evoluzione. I pompieri hanno lottato tutto il giorno per proteggere il luogo dove si sono disputati i primi Giochi olimpici della storia. Gli altri fronti critici sono l’isola di Evia, la periferia di Atene e il Peloponneso. Le immagini riprese dal satellite fotografano i diversi focolai, alimentati dal vento.

Dopo l’arresto di alcuni presunti piromani, la tv pubblica trasmette un video amatoriale dove si vedono due persone, in prossimità di un rogo, sulle colline intorno alla capitale. I danni sono incalcolabili. Migliaia di ettari di campi andati in fumo, 500 abitazioni distrutte. Un abitante del villaggio di Koliri, vicino a Olimpia, indica la sua casa che brucia. “Tutto ha preso fuoco in appena dieci minuti. Abbiamo dovuto abbandonare ogni cosa”. Nei villaggi sulla costa ateniese, molti residenti preferiscono trascorrere la notte in spiaggia.