ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'ultimo addio dei francesi al cardinale Lustiger

L'ultimo addio dei francesi al cardinale Lustiger
Dimensioni di testo Aa Aa

Una cerimonia mista giudaico-cristiana nella cattedrale di Notre Dame di Parigi in onore di Jean-Marie Lustiger. Per i funerali del più celebre cardinale francese si è scomodato anche il presidente Nicolas Sarkozy, tornato per qualche ora dalla sua vacanza negli Stati Uniti, dove però domani non potrà mancare a un incontro con George Bush. Nel feretro di Monsignor Lustiger, ebreo convertito al cristianesimo, è stata deposta un’urna di terra proveniente dai luoghi santi della Palestina. Jean-Marie Lustiger è morto per un cancro domenica scorsa all’età di ottant’anni.

Figlio di rifugiati polacchi, si era convertito durante l’occupazione nazista della Francia. Vicino a papa Giovanni Paolo II, nel 1981 fu nominato arcivescovo di Parigi, due anni dopo divenne cardinale. Nei suoi sermoni ha attaccato sia gli ultra-tradizionalisti sia le tendenze filo-marxiste in seno alla chiesa, ma ha anche preso posizione in favore del diritto al lavoro e contro l’emarginazione degli immigrati.