ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Tre attentati a Baghdad. E il governo al Maliki perde 6 ministri sunniti

Tre attentati a Baghdad. E il governo al Maliki perde 6 ministri sunniti
Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno 70 persone sono rimaste uccise in tre diversi attentati che hanno colpito oggi Baghdad. Il bilancio più grave nell’attacco effettuato con un camion bomba fatto esplodere nei pressi di un distrubutore nella zona occidentatle di al Mansur. 50 i morti e 60 feriti. Qualche ora prima, nel quartiere sciita di Karrada, un altro attacco aveva ucciso almeno 17 persone. 25 i feriti. Infine, nella zona Sud della capitale, nel quartiere di Doura, una terza bomba: 3 morti e 5 feriti. E oggi il Fronte della Concordia, il maggior gruppo parlamentare sunnita che conta 44 seggi in parlamento, ha annunciato il ritiro di 6 ministri dal governo del Premier Nuri al Maliki. Da tempo chiedevano una svolta nella gestione della sicurezza interna. Svolta che a loro avviso non si è verificata. In luglio i civili morti in Iraq sono stati 1652: un terzo in più rispetto a giugno.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.