ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Le acque del Severn ora potrebbero minacciare Oxford

Le acque del Severn ora potrebbero minacciare Oxford
Dimensioni di testo Aa Aa

La centrale elettrica di Gloucester torna a funzionare fra mille difficoltà. Ma è una parentesi positiva in una situazione che, nell’Inghilterra Sud-occidentale, resta di crisi estrema. Allagata a tal punto da non poter più erogare energia, la centrale aveva lasciato al buio oltre 45.000 abitazioni nel Gloucestershire, la regione più colpita dalle inondazioni. Quel che più preoccupa è il livello delle acque dei fiumi Severn e Tamigi. Nick Young, Capo della Croce Rossa britannica:

“Stiamo raccogliendo fondi e lavoreremo in collaborazione con le autorità locali per assicurare che gli aiuti arrivino alle famiglie meno abbienti”.

Al momento l’allarme esondazione è passato, ma le acque che defluiscono verso Ovest potrebbero creare problemi fra domani e dopodomani. Sotto stretta osservazione c‘è in particolare la zona di Oxford. E in ogni caso, sottolineano i responsabili della protezione civile britannica, tutto dipende da come evolveranno le condizioni meteorologiche nelle prossime ore.