ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Vertice europeo sull'energia in Finlandia

Vertice europeo sull'energia in Finlandia
Dimensioni di testo Aa Aa

Con l’arrivo del presidente della Commissione José Manuel Barroso, si è aperto a Lahti in Finlandia il vertice europeo sull’energia, che prevede un confronto diretto con la Russia. I capi di stato e di governo europei incontreranno stasera il presidente Vladimir Putin. Prima però – spiega il cancelliere austriaco Wolfgang Schuessel – i venticinque dovranno cercare di trovare una posizione comune europea sull’energia, concentrandosi su sicurezza ed efficienza come priorità.

Non è facile tuttavia parlare ad una sola voce: nonostante la guerra del gas tra Russia e Ucraina, un anno fa, abbia evidenziato la vulnerabilità europea in questo delicato settore, non tutti i paesi hanno le stesse esigenze e molti, come Germania e Francia, continuano a preferire le relazioni bilaterali.

L’Unione europea importa un quarto del suo gas dalla Russia. Mosca non ha voluto firmare finora la Carta dell’Energia. Bruxelles, spera dunque di arrivare a stipulare un nuovo accordo di partenariato e cooperazione. I negoziati dovrebbero iniziare a novembre. Da una parte l’Europa vorrebbe più sicurezza per forniture e più opportunità di investimenti, dall’altra sarebbe pronta ad offrire una graduale apertura dei mercati europei.