ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scontri in Francia dopo il si' di Chirac alla legge sul primo impiego

Lettura in corso:

Scontri in Francia dopo il si' di Chirac alla legge sul primo impiego

Scontri in Francia dopo il si' di Chirac alla legge sul primo impiego
Dimensioni di testo Aa Aa

Nonostante le proteste, in Francia il contratto di primo impiego è diventato legge. Seppur chiedendo due modifiche, il presidente Jacques Chirac ha infatti promulgato il testo di cui studenti e sindacati chiedevano il ritiro. Chirac, che ha annunciato la sua decisione in un discorso televisivo, ha detto di voler tener conto delle ragioni dei manifestanti: “Per questa ragione ho chiesto al governo di preparare immediatamente due modifiche alla legge sui punti che hanno fatto discutere.

Il periodo di due anni di prova sarà ridotto a un anno. E in caso di rottura del contratto, il diritto del giovane lavoratore di conoscerne i motivi sarà previsto nella nuova legge.“Ma gli oppositori del provvedimento ne chiedevano il ritiro e non possono che essere scontenti. Tra i giovani, che prima dell’annuncio si erano già radunati nella piazze di molte città, la delusione si è presto trasformata in rabbia.

Migliaia di studenti hanno improvvisato manifestazioni di protesta per le strade, in particolare a Parigi. Due cortei hanno attraversato la capitale, diretti verso il palazzo del presidente e l’assemblea nazionale, ma sono stati dirottati in altre direzioni dalla polizia. L’assembramento si è ricostituito davanti alla Sorbona. Gli scontri non hanno avuto gravi conseguenze.Manifestazioni si sono svolte anche a Nantes, Bordeaux e in altre città.