Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Un indio potrebbe diventare presidente della Bolivia per la prima volta

Un indio potrebbe diventare presidente della Bolivia per la prima volta
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

La Bolivia è oggi a un bivio storico.Il socialista Evo Morales potrebbe diventare il primo presidente indio non solo del paese, ma di tutto il Sudamerica, e una nuova spina nel fianco degli Stati Uniti. È improbabile che vinca le presidenziali con il 50 per cento più uno dei voti, necessari per nominarlo immediatamente alla guida del paese, ma i sondaggi danno Morales in testa agli otto candidati con quasi il 35 per cento delle preferenze.

Dietro di lui, il suo esatto opposto politico: il conservatore ex presidente Jorge Quiroga avrebbe il sostegno del 29 per cento dei 3 milioni 700 mila elettori. Se nessuno dei due otterrà oltre la metà dei suffragi, sarà il parlamento a scegliere, a gennaio, fra i due candidati più votati quello cui spetterà guidare il paese più povero dell’America meridionale. In questo caso, a far da ago della bilancia potrebbe essere il centrista Samuel Doria Medina. Al terzo posto nei sondaggi con solo il 9 per cento, i suoi appoggi e la sua influenza potrebbero fare la differenza.

Una differenza sostanziale, perché Morales ha promesso la legalizzazione della coca per usi comuni e medicinali, e la nazionalizzazione degli idrocarburi, per sottrarli alle compagnie petrolifere straniere. Il liberista e filostatunitense Quiroga intende invece lanciare una politica di tolleranza zero alla coca e concentrarsi sulla cancellazione del debito estero.