ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Cia-gate: Lewis Libby si proclama non colpevole

Cia-gate: Lewis Libby si proclama non colpevole
Dimensioni di testo Aa Aa

Lewis Libby si è proclamato non colpevole di tutti i capi d’imputazione a suo carico nel caso Cia-Gate. L’ex braccio destro del vicepresidente americano Dick Cheney è comparso in tribunale a Washington e ha respinto le accuse di ostruzione alla giustizia, spergiuro e false dichiarazioni.Uno dei suoi avvocati ha detto che Libby vuole un processo per essere totalmente scagionato.

In caso di condanna, rischia fino a trent’anni di carcere più una multa di oltre un milione di dollari.Lewis Libby, detto Scooter, si è dimesso dal suo incarico venerdì scorso dopo essere stato incriminato dal gran giurì che indaga da due anni sulla fuga di notizie su Valerie Plame. La Plame, agente della Cia, è moglie del diplomatico Joseph Wilson, che negò l’esistenza di un traffico di uranio tra il Niger e l’Iraq, uno degli argomenti presentati dall’amministrazione Bush per giustificare l’intervento.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.