ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Terremoto in Pakistan, estratti dalle macerie alcuni bambini incolumi

Terremoto in Pakistan, estratti dalle macerie alcuni bambini incolumi
Dimensioni di testo Aa Aa

Scavano a mani nude, gli abitanti di Balakot, e dalle macerie della scuola estraggono incolume un bambino.

Qui, cento chilometri a nord della capitale pakistana e a due giorni dal sisma, i soccorritori non sono arrivati. Soli a intervenire, gli abitanti del posto salvano ancora altre vite, ma si rendono conto di dover fare senza altri mezzi. “Ce ne sono molti altri là sotto, ma non riusciamo a liberarli perche non abbiamo nessun aiuto del governo. Non ci aiutano, altrimenti li avremmo recuperati già da un pezzo”, dice un volontario. Un bilancio ufficioso del governo parla di 30 o 40 mila vittime in totale. Secondo un generale pakistano, il terremoto, arrivato all’ora della scuola, ha “distrutto una intera generazione”. “Eravamo in classe col maestro, poi tutto è crollato”, dice un bambino. In giornata sono state riaperte le due strade per il Kashmir, la regione dell’epicentro, il che dovrebbe migliorare sensibilmente il trasporto dei soccorsi.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.