Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Katrina, continua il conteggio delle vittime, potrebbero essere 10 mila

Katrina, continua il conteggio delle vittime, potrebbero essere 10 mila
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Dove l’acqua si è ritirata, ha lasciato emergere nuovi corpi. Ma nella città fantasma di New Orleans, il macabro conteggio delle vittime di Katrina non è ancora finito, a due settimane dal passaggio dell’uragano.

Secondo alcune stime sono 10 mila le persone che potrebbero avere perso la vita. Tra le autorità c‘è chi spera in una tragedia minore: finora il bilancio ufficiale è infatti di 277 vittime. Tuttavuia il solo stato della Luisiana ha ordinato 25 mila sacchi mortuari. In una New Orleans distrutta e senza viveri rimangono ancora migliaia di persone, alcune non vogliono lasciare la città. Le forze dell’ordine si impegnano a evacuare tutti gli abitanti per evitare il rischio di epidemie. L’acqua, mista a detriti e resti anche umanui, copre più della metà della città. A Washington il presidente George Bush ha annunciato un nuovo ricorso a fondi d’emergenza per le vittime dell’uragano. “La responsabilità d’occuparci delle centinaia di migliaia di persone rimaste senza una casa – ha detto Bush – impone al Paese un grande sforzo. Ci aspettano giorni difficili, mano a mano che recupereremo i corpi”. Il congresso ha stanziato 51 miliardi e 800 milioni di dollari, che si aggiungono ai 10 miliardi e mezzo della settimana scorsa. Non si calma tuttavia la protesta contro l’amministrazione Bush, accusata di avere reagito in ritardo e senza efficacia alla violenza dell’uragano.