ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Israele: un militare spara su un autobus e uccide 4 arabi

Israele: un militare spara su un autobus e uccide 4 arabi
Dimensioni di testo Aa Aa

Terrorismo ebreo contro gli arabi, così l’ha definito la polizia israeliana: un disertore dell’esercito d’Israele, salito a bordo di un autobus, ha ucciso quattro persone, cristiani e musulmani. E’ avvenuto nella cittadina di Shefaram, abitata in prevalenza da israeliani di etnia araba.

Il militare, che aveva appena diciannove anni, è stato poi linciato a morte dalla folla. Il giovane avrebbe abbandonato le forze armate per non collaborare allo smantellamento delle colonie nella Striscia di Gaza. “Un terrorista è un terrorista e come tale deve essere trattato – queste le parole di un portavoce del governo israeliano – La polizia e le forze di sicurezza faranno tutto il necessario per evitare che cose del genere si ripetano.” Per il ministro palestinese Ghassan al-Khatib: “Questo incidente barbarico nel quale un soldato israeliano ha aperto il fuoco sulla gente solo perché erano arabi e palestinesi, è il riflesso dell’educazione razzista che sta impregnando la società israeliana”. Lo stesso assalitore viveva in una colonia della Cisgiordania. Uno sciopero generale è stato proclamato per oggi dai cittadini di etnia araba, che rappresentano il 20% della popolazione di Israele. La polizia è in allerta soprattutto in vista dei riti del venerdì nella Spianata delle Moschee di Gerusalemme.
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.