ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Romania, lotta alla corruzione e ingresso in Europa le priorita del neopresidente Traian Basescu

Lettura in corso:

Romania, lotta alla corruzione e ingresso in Europa le priorita del neopresidente Traian Basescu

Romania, lotta alla corruzione e ingresso in Europa le priorita del neopresidente Traian Basescu
Dimensioni di testo Aa Aa

La Romania volta pagina. Il leader dell’opposizione di centrodestra Traian Basescu è stato eletto presidente della repubblica al ballottaggio con il 51,23% dei consensi.

I sondaggi della vigilia assegnavano la vittoria all’attuale primo ministro Adrian Nastase, che al primo turno turno era arrivato in testa con sette punti di vantaggio sul suo avversario. Dopo la proclamazione ufficiale dei risultati Basescu ha indicato le sue priorità: sul piano internazionale l’obiettivo è l’adesione all’Unione europea, su quello interno ha detto di voler lottare contro la poverta, la corruzione e le ingerenze della politica sull’informazione. “Penso che la corruzione – ha detto il neopresidente – stia diventando una minaccia per la sicurezza nazionale”. Vinte le presidenziali il problema si sposta adesso sulla formazione del nuovo governo. Il capo dello stato ha la facoltà di nominare il primo ministro ma quest’ultimo deve ottenere la fiducia del Parlamento. Nastase ha già offerto la sua collaborazione al vincitore. “Appoggeremo i progetti avanzati da Traian Basescu affinché continui il cammino verso l’Europa e verso la prosperità. Speriamo che il presidente sosterrà quelli che noi proporremo in Parlamento”. Due settimane fa le elezioni legislative hanno offerto uno scenario politico spaccato a metà. Basescu potrebbe andare a cercare sostegno tra gli ex alleati di Nastase e la formazione che rappresenta la minoranza ungherese.