AP Photo

Europa, caldo estremo e tanti incendi praticamente ovunque

Un grande incendio è scoppiato nel sud della Grecia, che ha distrutto case in villaggi non lontani dal sito archeologico dell'antica Olimpia.

Un grande incendio è scoppiato nel sud della Grecia, che ha distrutto case in villaggi non lontani dal sito archeologico dell'antica Olimpia.

Le fiamme sono divampate vicino ai villaggi di Krestena e Skillountia, le autorità hanno evacuato almeno sei villaggi della zona.

I venti prevalenti da nord-ovest stanno spingendo il fuoco a sud-est, su una montagna e lontano dall'antica Olimpia, hanno detto le autorità.

Il portavoce dei Vigili del fuoco, Yannis Artopoios, riferisce che 125 Vigili del fuoco e 43 autopompe operano nell'area, oltre a quattro aerei e quattro elicotteri.

Ci sono almeno altri sei incendi che stanno bruciando in tutto il Paese: condizioni calde e secche, insieme a forti venti che spesso cambiano direzione, prevalgono da settimane in Grecia.

Bodo Schackow/(c) Copyright 2022, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten
AP PhotoBodo Schackow/(c) Copyright 2022, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten

I residenti di Wennington, un villaggio alla periferia orientale di Londra, si stanno riprendendo dalle conseguenze di un devastante incendio avvenuto il 19 luglio, che ha distrutto una fila di case dopo aver corso attraverso i campi.

L'incendio è avvenuto durante l'ondata di caldo record del Regno Unito, che ha creato la giornata più impegnativa per i Vigili del fuoco di Londra da quando le bombe sono piovute sulla città durante la Seconda Guerra Mondiale.

Gli esperti del clima avvertono che il riscaldamento globale ha aumentato la frequenza degli eventi meteorologici estremi, con studi che dimostrano che la probabilità che le temperature nel Regno Unito raggiungano i 40 °C è ora 10 volte superiore rispetto all'era preindustriale.

I Vigili del fuoco combattono i resti di un incendio anche nella Valle de Arlanza, nella provincia settentrionale di Burgos, in Spagna. 

Qui i soccorritori hanno combattuto per salvare la storica Abbazia di Santo Domingo de Silos, che è stata quasi bruciata dall'incendio: l'ufficio meteorologico nazionale spagnolo ha affermato che l'ondata di caldo incessante dal 9 luglio e la mancanza di pioggia dall'inizio dell'anno in tutta la penisola iberica portano ad un rischio "estremo" di incendi. 

Gli incendi in Francia, Spagna e Portogallo hanno già bruciato più terreni sinora (quest'anno) di quelli distrutti dalle fiamme in tutto il 2021.