Skip to main content

Le piccole e medie imprese sono il motore dell'economia europea. L'80% degli impieghi creati negli ultimi cinque anni in Europa sono stati in una PMI. In Business Planet, alcuni imprenditori ci svelano i segreti del loro successo

    Piccolo è bello

  • Il successo si ottiene con la semplificazione
    18/04 11:05 CET

    Il successo si ottiene con la semplificazione

    Serge Rombi, euronews: "Benvenuti a Business Planet. Questa volta siamo a Riga, in Lettonia. Qui, da qualche anno, si assiste a un sensibile aumento nella creazione di microimprese. Innanzitutto…

  • - Le piccole e medie imprese sono la spina dorsale dell'economia europea e danno lavoro al 69% dei dipendenti privati. Le microimprese, ovvero quelle con meno di dieci dipendenti, rappresentano il 92% delle aziende europee e il 30% dell'impiego privato.
  • - Il principio "Think small first" è al centro dello Small Business Act adottato dall'Unione europea. In sostanza, richiede che la politica industriale dei singoli Paesi membri dell'Unione prenda in considerazione gli interessi delle micro, piccole e medie imprese e adotti un quadro normativo a loro favorevole.
  • - L'iniziativa "Think small first" ha aiutato le microimprese lettoni, promuovendo un tasso di imposizione dedicato e la semplificazione del sistema fiscale. Ha anche introdotto un programma di microcredito e ha raccolto sotto un'unica voce tutte le informazioni relative al lancio di un'attività imprenditoriale.
  • - Grazie a questa iniziativa, 28mila aziende hanno utilizzato il sistema di imposizione fiscale semplificato e il numero delle microimprese in Lettonia continua ad aumentare.

Link utili

    L'accesso al mercato coreano

  • In Corea c'è spazio per le imprese europee
    04/04 11:11 CET

    In Corea c'è spazio per le imprese europee

    La Corea del Sud è una delle economie più in crescita e più legate al mondo hi-tech. Il paese rappresenta buone opportunità per le PMI europee specializzate nelle tecnologie di punta. Dal 2009…

  • - Classificata al 15esimo posto nel mondo in base al Pil nel 2012, la Corea del Sud è uno dei Paesi dell'OCSE con la crescita più rapida e ha una popolazione di oltre 50 milioni di abitanti.
  • - La Corea del Sud è il decimo maggior partner commerciale dell'Unione europea. Le esportazioni europee verso Seul sono aumentate in media del 7% annuo tra il 2007 e il 2011. L'UE ha un accordo di Libero Scambio con la Corea del Sud dal luglio 2011 e le aziende europee sono i maggiori investitori nel Paese.
  • - Il governo coreano considera le energie rinnovabili un motore della crescita e punta ad ottenere, entro il 2030, l'11% dell'energia da fonti nuove e rinnovabili. Ciò significa grandi opportunità di cooperazione per le maggiori aziende tecnologiche europee.
  • - Il programma "EU Gateway to Korea" aiuta le PMI europee ad alta tecnologia a trarre profitto dal mercato coreano. Attraverso missioni d'affari di una settimana a Seul, le aziende europee possono cogliere le opportunità del mercato locale, imparare a conoscerlo e incontrare potenziali distributori e partner.
  • - Dal 2009, 350 aziende europee hanno partecipato alle missioni commerciali in Corea, presentando i propri prodotti e interagendo con oltre 6000 addetti ai lavori coreani. Il 62% ha creato nuove collaborazioni con aziende coreane; il 25% ha registrato un incremento dei propri introiti con le esportazioni in Corea.

Link utili

    Accedere al mercato giapponese

  • Come conquistare il mercato giapponese
    21/03 11:13 CET

    Come conquistare il mercato giapponese

    Il Giappone è il terzo partner commerciale degli europei. Ottime opportunità per le PMI riguardano il particolare le tecnologie per il risparmio energetico, fortemente incoraggiate dalle autorità…

  • - Il Giappone, terzo Paese al mondo in base al Pil (2012), è un mercato globale con una popolazione di 127 milioni di persone.
  • - È il terzo partner commerciale dell'Unione europea. Negoziati commerciali tra UE e Giappone sono cominciati nel marzo 2013 e opportunità crescenti sono previste per le aziende europee sul mercato giapponese.
  • - Nell'era post-Fukushima, il governo giapponese punta sul risparmio energetico e sullo sviluppo delle energie rinnovabili. Ciò crea grandi opportunità per le aziende europee del settore.
  • - Le differenze culturali e normative sono le due sfide principali per le aziende europee che vogliono entrare nel mercato giapponese.
  • - Il programma EU Gateway aiuta le PMI europee a cogliere le opportunità che il Giappone offre. In una missione d'affari di una settimana si impara a conoscere il mercato giapponese e si incontrano potenziali distributori e partner.
  • - Circa 1000 aziende europee hanno partecipato finora a 30 missioni in Giappone, presentando i loro prodotti e interagendo con migliaia di imprenditori giapponesi. Oltre il 40% delle aziende che hanno partecipato al programma EU Gateway in Giappone nel 2011 afferma che il proprio business è aumentato in seguito alla missione.

Link utili

    Donne Business Angels

  • Cyber Business Angels
    07/03 11:13 CET

    Cyber Business Angels

    Serge Rombi, euronews: "Siamo a Malta per parlare di Business Angels, uomini e donne che investono i loro capitali, certo, ma anche il loro tempo, il loro know how e il loro carisma nelle imprese in fase di avviamento o di rinnovamento. Qui esiste una piattaforma…

  • - Si stima che ogni anno, nell'Unione europea, i Business Angels investano tra i 4 e i 5 miliardi di euro.
  • - Un Business Angel, un angelo degli affari, è un individuo che investe il proprio capitale nelle imprese che iniziano a svilupparsi. Spesso in possesso di un'esperienza imprenditoriale, l'angelo degli affari diventa anche mentore dell'imprenditore.
  • - Le piattaforme internet permettono ai Business Angels di diversificare i propri investimenti e attraggono maggiormente le donne che, attualmente rappresentano meno del 5% del totale dei Business Angels europei. Una percentuale che invece negli Stati Uniti si attesta al 15%.
  • - Le Business Angels tendono a investire maggiormente nelle aziende che hanno un'altra donna alla loro guida. Nell'Unione europea solo il 30% degli imprenditori sono donne. Per loro sembra essere più difficile ottenere i finanziamenti necessari a far nascere un'impresa.
  • - Avere più donne business angels potrebbe aumentare gli investimenti, così come potrebbe contribuire ad ampliare i settori di investimento, attualmente incentrati sull'alta tecnologia, e sostenere lo sviluppo dell'imprenditoria femminile.

Link utili

Le precedenti edizioni

  1. Cluster, la tendenza del tessile
  2. Insegnare l'imprenditoria. Così Bilbao vince la disoccupazione
  3. Aumentare l'efficienza energetica
  4. La corsia preferenziale per fare network
  5. Il turismo culturale è un buon affare
  6. Crescere quotandosi in Borsa
  7. Nano e biotecnologie: da qui riparte la competitività Ue
  8. Cessione d'impresa, il segreto del successo è nella cooperativa
  9. I cluster piú quotati
  10. Una cooperativa contro la crisi. A Syros è già un successo
  11. Italia: contratti di rete delle pmi, "l'unione fa la forza"
  12. Nuove energie, nuove opportunità
  13. Una startup perfetta
  14. A Malta con JEREMIE, l'iniziativa europea che fa decollare le PMI
  15. Da polvere a barriera anti-rumore, lo pneumatico diventa materiale eco-compatibile
  16. Imprenditori in Erasmus per acquisire nuove esperienze
  17. Solidali e vincenti: le imprese sociali
  18. Cina: proprietà intellettuale, uno scudo contro i prodotti falsi
  19. La Cina attira le PMI europee
  20. Business Angels, investitori a sostegno delle giovani PMI
  21. Rilevare un'impresa: domanda e offerta si incontrano a Barcellona
  22. Ecolabel: il marchio ecologico europeo che aiuta l'ambiente, e gli affari
  23. Un progetto su misura per le donne
  24. Il dinamico mondo imprenditoriale di Timisoara
  25. Il successo dei cluster "verdi"
  26. Imprese: il duo belga che resiste alla crisi
  27. Donne imprenditrici che sfidano la crisi: tappa a Oporto
  28. Il successo di una piccola impresa irlandese grazie al microcredito europeo
  29. Eco Innovazione: le Pmi si uniscono per essere forti e competitive
  30. Estonia: inesauribili risorse per le PMI
  31. I capitali rischio: un sostegno per le imprese
  32. Puntare sul verde per crescere
  33. Cooperative: solidarietà e competitività
  34. Spagna: non solo crisi, ma anche impresa
  35. Rafforzare l'imprenditoria femminile
  36. Dalla ricerca al business
  37. Fare impresa nelle aree rurali grazie all'e-commerce
  38. Distretti industriali per sopravvivere alla crisi
  39. Le donne e l'imprenditoria: una grande risorsa economica
  40. Galles: la carica degli Imprenditori in erba
  41. Affari di famiglia
  42. Francia: la regione dell'Auvergne paradiso per gli imprenditori
  43. Seguire l'idea vincente
  44. Offrire una seconda opportunità alle PMI
  45. Fare business con il riciclo dei rifiuti elettronici
  46. Diventare imprenditori. Anche se si appartiene a una categoria svantaggiata
  47. Il "crowdfunding". Un finanziamento per il futuro

Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?