Samarcanda: la rinascita del turismo offre nuove opportunità di lavoro

Di Galina Polonskaya
Samarcanda: la rinascita del turismo offre nuove opportunità di lavoro
Diritti d'autore  euronews

Silk Road Samarkand, il nuovo centro turistico dell'Uzbekistan, ha aperto le sue porte quest'autunno. Il resort, con i suoi alberghi di lusso, centri benessere e ristoranti, rappresenta un'innovazione per l'industria turistica locale. Il suo fiore all'occhiello è il Samarkand Regency Amir Timur, un hotel a 5 stelle. "I servizi di lusso erano inesistenti, mentre ora c'è una serie di hotel a 4, 5 e 5 stelle deluxe - dice Roland Obermeier, direttore generale degli alberghi -. È qualcosa di completamente nuovo. Lo chiamiamo destination resort: qui si possono trascorrere 3-4 giorni o una settimana. Offriamo turismo congressuale, turismo d'affari e turismo culinario, a un livello che in passato non c'era".

Il Silk Road Samarkand ha creato più di 2mila posti di lavoro, aumentando le opportunità di impiego per i residenti locali come Akmal Bakhritdinov, un concierge. Il suo apprendista Umid è uno studente del primo anno dell'università del turismo di Samarcanda e questo è il suo primo lavoro. "Per me lavorare qui è un'opportunità unica di acquisire un'esperienza internazionale senza lasciare la mia città natale, cosa che prima era impossibile a Samarcanda - dice Umid -. Sono molto fortunato".

Dalle pulizie alla manutenzione dell'aria condizionata: le opportunità nel settore dell'ospitalità sono varie. Tutto il personale è formato secondo standard riconosciuti a livello internazionale. La formazione comprende diverse aree: programmi informatici, comunicazione, fornitura di un servizio adeguato, visione dell'attività alberghiera nel suo complesso - dice Dias Khalkulov, direttore generale del centro turistico -. Insegniamo come fornire agli ospiti un servizio di altissimo livello".

Olimjon e Svyatoslav lavorano come marinai nel complesso turistico. Hanno imparato questa professione da un nostromo esperto. Le barche portano i turisti nel cuore del centro turistico, la Città Eterna, una cittadella in stile medievale. "Per me questo è un lavoro da sogno, fin dall'infanzia sono stato appassionato di tecnologia, meccanismi e così via - dice Svyatoslav -. Sono felice di poter esercitare questa professione in Uzbekistan, visto che è un Paese isolato, non ha accesso al mare né agli oceani. Per questo motivo penso sia unico potersi formare qui".

I turisti che vengono qui per affari o per piacere potranno visitare anche i luoghi simbolo di Samarcanda, un tempo centro nevralgico lungo la Via della Seta. Una spinta importante per l'economia della regione. Si prevede che il nuovo complesso turistico raddoppierà il numero di turisti nella regione e li spingerà a fermarsi più a lungo, creando ancora più opportunità di lavoro. Essendo l'unico polo turistico di questa portata in Asia centrale, Silk Road Samarkand è già una destinazione molto richiesta.