Le virtu' elettriche dell'urina

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Le virtu' elettriche dell'urina

<p>Al centro BioEnergy Bristol (UK), l’“urina”:http://www.economist.com/news/science-and-technology/21610187-going-loo-can-recharge-smartphone-pee-power è il nuovo carburante per l’elettricità. Tutti, dagli studenti ai tecnici di laboratorio, possono venire a depositare, qui la loro urina per la ricerca scientifica.</p> <p>Una volta raccolto il liquido viene mandato al laboratorio.<br /> Al <a href="http://www.bbc.com/news/uk-england-bristol-23333533">BioEnergy Centre</a> è stato istituito un orinatoio collegato a celle a combustibile microbiche per mostrare come l’urina può servire ad alimentare un telefono cellulare.</p> <p>Si dimostra quindi che con uno stop al <a href="http://www.express.co.uk/news/uk/688375/pee-power-toilet-electricity-fuel-cell">bagno</a> si puo’ ricaricare il cellulare per almeno 3 ore. I batteri si nutrono delle sostanze chimiche del liquido e rilasciano elettroni.</p> <p>Una cella a combustibile microbica è un sistema che genera corrente elettrica imitando interazioni batteriche presenti in natura. Un sistema efficiente.</p> <p>Il Festival musicale di Glastonbury, sensibile alle questioni ambientali, era il luogo ideale per testare la tecnologia.</p> <p>Nel 2015 e il 2016 la squadra del BioEnergy ha costruito servizi igienici all’aperto sul sito del festival per sfruttare l’urina. Al festival hanno partecipato circa 175.000 persone per piu’ di 5 giorni, è stata una grande opportunità per raccogliere grandi quantità di urina. L’“esperimento”:http://www.brl.ac.uk/researchthemes/bioenergyself-sustaining.aspx ha anche mostrato come sia possibile allestire in fretta orinatoi per questo scopo.</p> <p>Ogni singola <a href="http://www.huffingtonpost.ca/2016/07/17/pee-powered-phone-charger_n_11047686.html">cella</a> a combustibile microbica è molto economica da produrre. Alcune fondazioni umanitarie quest’anno doteranno certi campi profughi africani di questa innovantiva tecnologia utile ed ecologica.</p>