This content is not available in your region

I residenti francesi evacuati aiutano i Vigili del fuoco nel centro di crisi

Access to the comments Commenti
Di Anelise Borges
Pool Photo via AP
Pool Photo via AP   -   Diritti d'autore  Philippe Lopez/   -  

Più di 30.000 residenti e turisti sono stati evacuati dalla città di Landiras e dai villaggi circostanti (tra cui Balizac, Origne, Villandraut e Budos), a causa degli incendi boschivi che stanno divorando il sud-ovest della Francia.

Le cittadine vuote sono ora silenziose, con le sole sirene dei camion dei Vigili del fuoco che si muovono in fretta e furia per dare l'idea dell'urgenza della situazione.

"È doloroso, ma continuiamo a ripeterci che questa è la nostra casa", ha detto Anne Courtabessis, una residente di Landiras che è rimasta come volontaria in un centro di coordinamento utilizzato dai pompieri per mangiare, ricevere assistenza medica e riposare tra un'incursione e l'altra nelle zone in fiamme della foresta.

"Siamo felici di poter aiutare, essere presenti e vedere la nostra città riunita", ha detto la signora.

Quasi 20.000 ettari di foresta sono stati distrutti dagli incendi nella regione e circa 2.000 Vigili del fuoco sono stati dispiegati.

Anelise Borges
Anne CourtabessisAnelise Borges

Le autorità dicono che gli elementi sono stati sfavorevoli e sperano che le temperature, che dovrebbero presto abbassarsi di 15-20 gradi, permettano di spegnere le enormi fiamme.

"Come mi sento? Come tutti gli altri, è stressante, ma credo che tutti noi preferiamo essere attivi piuttosto che non essere a casa", ha detto Elisabeth Barbes, un'altra residente di Landiras che sta aiutando al centro eventi trasformato in centro di crisi.

Anelise Borges
Smoke in southwestern France due to forest firesAnelise Borges

Combattere il fuoco con il fuoco

Le autorità hanno adottato diversi metodi per cercare di evitare che le fiamme si propaghino ulteriormente.

In alcune aree hanno bruciato parti del terreno, mentre in altre hanno dovuto tagliare alberi.

"Stiamo tagliando gli alberi per evitare che la foresta bruci di più", ha detto Joel du Gachard, ex Vigile del fuoco e membro di un'associazione per la difesa delle foreste.

"Si crea una zona di difesa per eliminare il combustibile e permettere agli addetti ai lavori di penetrare più a fondo", ha spiegato.

"Se i venti girano, potremmo avere altri incendi in diverse direzioni - ha aggiunto - per ora la situazione non è buona".

Per coloro che si trovano nella zona, tuttavia, l'agenzia meteorologica francese ha dato una buona notizia martedì, abbassando il livello di allerta meteo da rosso ad arancione, il che significa che le temperature dovrebbero scendere in tutto il Paese.

L'abbassamento delle stesse dovrebbe ridurre significativamente il rischio di nuovi incendi.